Cosa da fare a Bangkok in 48 ore?

Negli anni ’70, grazie alla nascita di rotte transcontinentali, alla popolarità del film di James Bond e all’influenza della guerra del Vietnam, la Thailandia divenne una meta turistica in rapido sviluppo. Dopo la caduta di Saigon, Bangkok sostituì immediatamente la nuova “Perla dell’Estremo Oriente”. I voli internazionali per il Sud-Est asiatico non si fermano più all’aeroporto internazionale di Tan Son Nhat, ma si trasferiscono all’aeroporto Don Muang. Tutti hanno reso la Tailandia in generale e Bangkok in particolare diventare una destinazione turistica economica, comoda e più che estremamente attraente. Seguito da 20 milioni di visitatori nella capitale thailandese, ho trascorso 48 ore ad esplorare questa città.

Cosa da fare a Bangkok in 48 ore

I- Ubicazione geografica, periodo ideale per visitare e volo internazionale

– Bangkok si trova nella Thailandia centrale, a valle del fiume di Chao Praya. Non lontano dalla spiaggia di Pattaya e altri famosi luoghi come Ayutthaya, Kanchanaburi. Dopo che Ayutthaya fu saccheggiata dai birmani, la famiglia reale di Thai si spostò verso sud e scelse di scendere dal fiume di Chao Praya per costruire la nuova capitale.

Cosa da fare a Bangkok in 48 ore

– Bangkok ha il clima monsonico tipico delle due stagioni principali: stagione secca va da ottobre a marzo e stagione delle piogge va da aprile a settembre, ma la siccità si svolge spesso negli ultimi anni. Potete visitare Bangkok in qualsiasi momento dell’anno.

– Tutte le principali compagnie aeree internazionali hanno voli per la Thailandia, che è anche più economico rispetto ad altre città nel sud-est asiatico (circa 560 dollari/rotta). Dal Vietnam scelgo il volo di Airasia, due voli al giorno da Hanoi con il prezzo di $40/rotta.

II- Trasferimento a Bangkok

– Il trasporto pubblico a Bangkok è molto ben sviluppato: autobus, metropolitane, overhead train. Tuttavia, sono sempre affollati e rumorosi.

– Quando sono venuto a Bangkok, sono andato con 4 amici, quindi abbiamo scelto il taxi. La condivisione di quella spesa per ogni persona è la stessa del viaggio in treno. I taxi a Bangkok sono molti, sicuri, cortesi e autista parla bene lingua inglese. Mi sono trasferito completamente in taxi in 2 giorni e non ho speso più di 50 dollari.

Cosa da fare a Bangkok in 48 ore

– Tuk Tuk è il mezzo tradizionale di Bangkok, molto carino e colorato. Tuttavia, il costo per ogni viaggio dipende al consenso tra cliente e conducente.

– Il motocicli è anche un mezzo popolare a Bangkok, specialmente durante le ore di punta. La tassa sulla moto è la più alta tra i quattro veicoli.

III- L’itinerario semplice

1 ° giorno: Hanoi – Bangkok: shopping alla zona di Pratunam. A sera relax al centro di intrattenimento Asiatique.

2 ° giorno: Palazzo Reale – Wat Arun – Shopping presso Centro Terminal 21. A sera relax alla strada di Khao San.

3 ° giorno: prende l’aereo per Siem Reap.

IV- Cosa da visitare a Bangkok?

Bangkok ha molti posti da visitare, potete visitare Bangkok molte volte ma non hai esplorato tutta questa città interessante. In due giorni, mi sono concentrato sull’esplorazione di Bangkok in due aspetti: tradizionale e moderno.

  1. Palazzo reale

– Questo è l’attrazione più famosa di Bangkok. Se non avete visitato questo luogo in quanto non hanno visitato Bangkok. Il palazzo fu costruito nel 1782 nell’architettura tailandese, cinese e francese.

– La tariffa è $ 13/persona.

Cosa da fare a Bangkok in 48 ore

– Quando entrate nel Palazzo Reale dovete indossare cortesamente con gli abiti che coprono le ginocchia e le spalle. Quando entrate nei templi dovete togliere scarpe e cappelli.

– Palazzo Reale ha due aree principali: Palazzo Reale e la pagoda nazionale di Wat Prakeo che contiene la statua smeralda di Buddha.

– I templi in Thailandia sono decorati molto raffinatamente, il giardino è molto grande. In particolare, gli stupa contenenti reliquie reali e monaci sono placcati in oro.

– Il buddismo Theravada è la religione principale della Thailandia. I monaci sono rispettati e i maschi adolescenti sono formati in pagoda per uno o due anni.

  1. Wat Arun

– È il più grande tempio situato sulle rive del fiume Chao Phraya ed è uno dei simboli della città di Bangkok. Il tempio che spesso scintillante giallastro nella pubblicità turistica è Wat Arun.

Cosa da fare a Bangkok in 48 ore

– Wat Arun in thailandese significa Tempio di Alba, dove cattura i primi raggi splendenti lungo il fiume sacro di Chao Praya.

– Diversa alle altre pagoda, la stupa principale di Wat Arun sono decorati con pezzi di ceramica colorata anziché in oro.

– Per visitare Wat Arun, prendete un traghetto di 3 baht. I traghetti vi porteranno a visitare una sezione del fiume e poi al tempio.

  1. Strada di Khao San

– La strada di Khao San precedentemente era un centro di vendita di riso ora cambia ad un vivace quartiere di ricreazione per i giovani con una serie di bar, pub, food court e massaggi, sauna. I prezzi sono economici ma l’atmosfera è animanta. Khao San è un luogo che attira turisti giovani quando visitano la capitale di Thailandia.

– Potete affittare hotel vicino alla zona di Khao San come l’Ibis Style Khao San per godere la vita notturna.

  1. Centri commerciali e di intrattenimento

– Pratunam: situato sul lato orientale della città. Questa è un’area densamente popolata dall’India e dalla Malesia. Tuttavia, la sicurezza è garantita. Pratunam ha un sacco di negozi a basso costo, soprattutto articoli di moda prodotti in Thailandia. Solo $2 per una maglietta. Mercato Pratunam è il mercato all’ingrosso quindi più comprate più potete contrattare per prezzi più bassi..

Cosa da fare a Bangkok in 48 ore

– Terminal 21: questo è un centro commerciale con grandi marchi. Da popolare come Zara, H&M a più avanzato come Gucci, Prada. Il centro ha anche molti negozi che vendono aromi, decorazioni, varietà di cibo.

– Asiatique: un’area di intrattenimento sulle rive del fiume di Chao Praya. Dovete anche prendere il traghetto per il centro. Qui c’è un cerchio di 60 metri dove potete guardare Bangkok dall’alto.

V- Cosa da mangiare a Bangkok?

– Bangkok ha una delle cucine più buone del mondo. I piatti popolari come Tom Yum, Som Tum, Pad Thai sono diventati il ​​marchio turistico di questo paese.

Cosa da fare a Bangkok in 48 ore

– Il miglior cibo tailandese si trova nel chiosco sulla strada che potete trovare ovunque a Bangkok. Non più di $2 per un pasto buonissimo in Tailandia.

– Quando hai sete, potete provare frullati di frutta tropicale. Arancia, limone, melograno, cocco sono freschissimi.

VI- Alberghi a Bangkok

– 3 stelle: hotel Vic3, Furama Xclusive Sathorn.

– 4 stelle: Novotel sukhumvit, Century park.

VII – Altre note

– Potete scambiare denaro nei negozi di strada con tutti i tipi di valuta e il tasso di cambio è anche molto buono.

– I thailandesi sono molto amichevoli e adorabili. Tutti sorridono quando vengono in contatto con voi.

– Bangkok ha un tempo piuttosto imprevedibile, quindi porta impermeabile o ombrello per proteggere la fotocamera.

– Essentials come dentifricio, sapone, carta sim, è possibile acquistare al minimarket 7/11.

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *