Cosa da fare all’isola di Phu Quoc

Per i tifosi del mare e delle spiaggie, nell’itinerario in Vietnam, non si può perdere l’isola di Phu Quoc trovandosi al Sud del Vietnam, nella provincia di Kien Giang che conosciuta anche come l’isola di gemma.
Di solito per scoprire quest’isola ci vogliono almeno 3 giorni. Si può prenotare i motorini con il prezzo da 120,000vnd a 500,000vnd (circa 5 – 20 euro) al giorno per scoprire da sé alcuni posti a Phu Quoc. Phu Quoc è divisa in 3 parti principali: il Nord; il Sud e l’Est.

1. La parte al Nord

In questa zona, sulla strada dal cuore dell’isola Duong Dong al Ganh Dau, ci sono molti giardini di pepe. Il pepe di Phu Quoc è molto famoso in tutto il Vietnam per la ottima qualità e il gusto motlo intenso. Qui si potrebbe vedere i pianti di pepe, scattare le foto bellissime in mezzo al verde nonché vedere le procedure per fare il pepe che consumiamo e alla fine, possiamo comprarlo come un regalo al ritorno.

cosa-da-fare-isola-di-phu-quoc

Poi, la zona di Ganh Dau una bellezza isolata si trova tra la sabbia bianca e il mare blu; da qui in particolare, si può verede da lontano il bosco della Cambogia e qui si vendono tanti frutti di mare con il prezzo molto favorevole.
Vale la pena andare anche a Bai Dài – la Spiaggia Lunga (1500m) essendo stata una delle 10 spiagge pìu belle e primitive in mondo con il panorama tipico e romantico del mare con la spiaggia e i pianti di cocco.

cosa-da-fare-isola-di-phu-quoc

Per chi vuole conoscere la cultura e la credenza delle persone lì, non possiamo perdere il Mui Dinh Cau con il tempio di Dinh Cau dedicato al Dio del mare da tanto tempo con l’archittetura unica dove vanno gli abitanti dell’isola per pregare per la pace nell’anima, la fortuna soprattutto per i pescatori ogni volta sbarcano.
Vicino a Dinh Cau, di sera, possiamo visitare anche il mercato notturno con tante merci tra cui, principalmente i frutti di mare, soprattutto le sue specialità molto deliziose come il gỏi cá trích (gli involtini primvera di aringa), le lumache di mare cucinate alla griglia o al vapore, ecc.

cosa-da-fare-isola-di-phu-quoc

A Phu Quoc ci sono anche molti ruscelli (in vietnamita: Suối), tra cui il Suoi Tranh, il Suoi Da Ban, il Suoi Da Ngon, ecc.

cosa-da-fare-isola-di-phu-quoc
In particolare, il Suoi Tranh (circa 15km) che è bellissimo da Giugno a Ottobre con le rocce sconfortate insieme alle cascate piccole. Qui camminando 300m su una strada piccola, possiamo andare a uno spazio molto ampioso dove si potrebbe fare il campeggio, fessteggiare o semplicemente rilassarsi tuffandosi o immergendo i piedi sull’acqua cristallina ammirando la tranquilità e respirando l’aria fresca.

2. La parte orientale e meridionale

Il Bai Sao o la spiaggia di stella è riconosciuto come una delle spiagge più belle a Phu Quoc ed è il luogo da non perdere per chi ama scattare le foto. In oltre, nei dintorni, ci sono anche i i giardini di pepe bellissimi.

cosa-da-fare-isola-di-phu-quoc

Il vilaggio dei pescatori di Ham Ninh è un luogo ideale per chi vuole scoprire della vita quotidiana degli abitanti nell’isola. In particolare, le case in questo vilaggio sono fatte da bambù con le foglie di palma. Gli abitanti raccoltano le perle, pescano maggiormente i cetrioli di mare e i granchi grandi, una specialità del Ham Ninh.

Ci sono anche i “cantini” di salsa di pesce – una delle specialità che è diventata anche un simbolo del Vietnam. Qui, si può vedere come la tecnica tradizionalmente per fare questa tipica salsa.

cosa-da-fare-isola-di-phu-quoc

Continuamo la lista dei luoghi da visitare e cosa da fare a Phu Quoc con l’arcipelago di An Thoi che continene 15 isolette con la profondità del mare di circa 30m dove si puo’ non soltanto ammirare la bellezza naturale ma anche pescare, tuffarsi per vedere i corali, ecc. con il Bai Sao, il Bai Khem, il Hon Dăm, il Hon May Rut, il Hon Mong Tay e la prigione di Phu Quoc.

In An Thoi, non dovremmo perdere la Hon Móng Tay (l’isoletta delle Unghie). Qui non c’è nessuno che vive e neanche altri servizi come nella terraferma quindi è perfetto per fare il campeggio oppure per scoprire la natura selvatica nonché vedere i corali.

cosa-da-fare-isola-di-phu-quoc

Vicino al porto di An Thoi, la Hon Dam o la Hon Gam Ghi conosciuta anche l’isola di Robinson oppure l’isola d’amore è così tranquilo come se non avesse nessuno tranne le casette di bamboo e il rumore delle onde che è molto preferibile e rimantica per i couple. Qui, si esperienza la vita di Robinson senza internet e si usa soltanto energia solare girando intorno l’isola con una barca piccola per ammirare il tramonto con l’unico homestay.

cosa-da-fare-isola-di-phu-quoc

Un altro posto molto particolare è il Mui Ong Doi, l’unico luogo dove si può ammirare sia l’alba che il tramonto con i paesaggi da favola.

Facciamo anche una visita nel passato con la visita alla prigione di cocco o di Phu Quoc, l’inferno per terra, che è stata costruita 50 anni fa agli americani durante la Guerra dove si vedono di sé le torture terribili ai vietnamiti ed anche le testimonianze della Guerra.

cosa-da-fare-isola-di-phu-quoc

Inoltre, per le famiglie con i bambini, potrebbero vistitare il Vinpearl Safari, tipo come lo zoo con tantissimi animali selvatici.

Insomma, la Phu Quoc è attraente non solo per i resort lussuosi ma anche per la semplicità e la bellezza primitiva della natura ed anche per l’ospitalità degli abitanti. Avete voi l’occasione di immergere anche nella natura mozzafiata e le isolette e spiaggie tranquille.

Kim Oanh

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *