Diario di Viaggio: Alla scoperta di Luang Prabang !

Ho deciso di andare alla scoperta del sud-est asiatico negli ultimi anni. Prima di arrivare qui, avevo già conosciuto la Thailandia, la Cambogia,la Birmania e il Vietnam (la mia terra…), ma il Laos era ancora in attesa nei miei piani di viaggio. Incontaminato dal turismo di massa e lontano dalla cronaca quotidiana internazionale, è abbastanza raro sentire parlare del Laos. Per questo avere una completa conoscenza di questa destinazione era difficile per me. Tuttavia, il nome LAOS ha sempre suscitato curiosità e meraviglia nella mia mente,ed unitamente a una attrazione magnetica per questa destinazione mi ha spinto a preparare il mio zaino ed iniziare il mio viaggio.
Ecco il racconto del mio viaggio a Luang Prabang, la antica capitale del Laos e anche la città che maggiormente ha colpito la mia attenzione nel Laos.

diario-viaggio-alla-scoperta-luang-prabang
Un angolo di pace
Durante il volo da Hanoi a Luang Prabang ho sorvolato foreste lussureggianti, montagne imponenti e la maestosità del Mekong, chiedendomi “Che cosa si nasconde laggiù” “Dove sono io? “. Nel mese di settembre, I fiumi in Laos sono pieni di acqua, un po` di nebbiolina mattutina rende tutto un po’ più mascherato e incomprensibile .
Tuttavia il Laos non ha deluso le mie aspettative!

diario-viaggio-alla-scoperta-luang-prabang

Le strada di Luang Prabang

Nel mio primo giorno a Luang Prabang, ho potuto vedere la vera differenza tra la città e la campagna. Luang Prabang è meravigliosa, affascinante e tranquilla imperdibile e in realtà molto turistica, affollata in alcune parti e in certi momenti, ma ancora molto facile da visitare passeggiando, smarrendosi tra le sue vie affascinanti. Luang Prabang è circondata dal fiume di Mekong, il Nam Khan e le montagne, che lo rende un luogo pittoresco e pieno di colori vivaci, mercati colorati, monaci sorridenti e templi tradizionali. Fu dal XIV al XVI secolo la capitale del Regno di LanXang, il primo grande Stato Laotiano, e la stessa Luang Prabang è la meta più nota in Laos con oltre 1000 pagode, e la sua caratteristica architettura coloniale.

diario-viaggio-alla-scoperta-luang-prabang
Io presso Wat Xieng Thong

Queste le mie tappe principali:
Primo giorno:
Il Tempio Wat Visoun
Il Monastero di Wat Aham
Il Monte Phousi Il Monte Phousi
Il Mercato Etnico Notturno
Secondo giorno:
La Cerimonia di ThakBhat
Le Grotte di Pak Ou
Il Museo Nazionale del Laos
Il Tempio di Wat Xieng Thong
Con questo programma ordinato di visite potrai anche evitare l’affollamento turistico!

diario-viaggio-alla-scoperta-luang-prabang
Tak Bat a mattino

La natura dei luoghi nei dintorni di Luang Prabang è anche un aspetto centrale del mio viaggio. La cascata di Kuang Si è bellissima ed incontaminata,come un diamante grezzo e splendente. Durante la stagione secca è anche possibile nuotare nelle sue acque cristalline e limpide. Non dimenticatevi di visitare la grotta delle 1000 statue buddiste di Pak Ou, sulla riva di fiume di Mekong, un’esperienza imperdibile per chi volesse approfondire la conoscenza della religione laotiana.

 

diario-viaggio-alla-scoperta-luang-prabang
Kuang Si

Giorno dopo giorno, ho incontrato le risposte alle mie domande sui mille segreti di questo splendido paese. Luang Prabang si è manifestata ai miei occhi anche grazie alla mia guida locale (è difficile trovare una brava guida parlante italiano, quindi ho optato per una una guida in Inglese) ed ai molti incontri con la popolazione locale.nNei villaggi più lontani da Luang Prabang ci sono molte tribù e minoranze etniche quali i Hmong, Khmou, e tante altre ancora. Imperdibile la conoscenza di queste realtà etniche e culturali, lontane anni luce dal mondo occidentale.Non dimenticare di riportare con te il tipico whisky del Laos, e gli splendidi manufatti locali, davvero incantevoli e preziosi!
Terzo Giorno:
I Villaggi M’hong e Khmu
Il Villaggio di BanMuangKeo
Il Villaggio di BanXangKhong
Le Cascate di Kuang Si
Ci vogliono almeno 3 giorni per scoprire Luang Prabang, perché ricca di splendide località da vedere. Secondo me, Luang Prabang è una città che riesce ancora a preservare i suoi immensi patrimoni culturali , e non è rovinata da una eccessiva urbanizzazione.
Tutto questo rende il Laos differente, e lo distingue dagli altri paesi orientali dell’Asia meridionale, in special modo l’atmosfera, la cordialità della sua gente e i paesaggi mozzafiato. A volte è difficile raccogliere in poche parole di un diario di viaggio tutte le emozioni che può trasmettere questo splendido e misterioso paese…Continuerò a raccontarvi del mio viaggio nei prossimi diari della scoperta di Vientiane e Champasak! A presto e continuate a seguire le mie orme in giro per il Laos!

Minh

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *