Le feste dei morti in Indocina

Il mondo dei morti è sempre una segreto per i viventi. Anche se non possiamo affermare la sua esitenza, nessuno puo’ rifiutarla. Ecco perche’ in qualsiasi paese, abbiamo sempre almeno una festa dedicate ai morti: Halloween,.. Soprattutto, nei paesi dove il Buddismo rappresenta la religione principale, la festa dei morti è pìu importante perche’ la gente crede molto alla vita dopo la morte e l’incarnazione. Oggi vediamo un po’ come si svolge questa festa in Indocina

1.    Pchum Ben: La festa dei defunti in Cambogia
La festa dei defunti in Cambogia si chiama Pchum Ben che si svolgera’ di solito in 15 giorni di Settembre ( nel Ottobre a secondo del calendario di Khmer). “ Pchum” significa un incontro mentre “Ben” significa “ una sfera di riso o carne”, la festa è nata dall’eta’ di Angkor e vuole esprimere il rispetto e la mancanza della gente a suoi anternati.
14 prime giornate si chiamano Kan Ben e in queste giornate, si portano le offerte: I cibi e le candelle ai monaci e nella serata si ballano le danze tradizionali di Cambogia: Vike e Lakhon basac. L’ultima giornata è sempre considerata la pìu importante.
In 15 giornate della festa, credono che sia aperto l’ingresso dell’inferno, percio’ in festa, I monaci pregano a turno tutta la giornata la per salvare gli spiriti poverini, aiutare gli anternati a ritornare a casa per visitare I loro nipoti. Allo stesso tempo, I Cambogiani preparano I pasti dedicati agli anternati e defunti.
Inoltre, la notte prima della festa, I locali vanno alla Pagoda per preparare le offerte ai monaci per la ceremonia. Questa dimostra il rispetto ai monaci, lo spirito dei buddisti ed e’ anche un modo da pregare per gli anternati e chiedere la fortuna per I parenti.

Le - feste -dei -morti -in -Indocina

Pchum Ben: La festa dei defunti in Cambogia

2.    Vu Lan: La festa dei morti in Vietnam
La festa di Vu Lan di Vietnam si svolge nel Luglio (nel calendario lunare). Questa e’ la festa di commemoria gli anternati. Questa giornata e’ anche la giornata che tutti spiriti perduti possono uscire dall’ingresso dell’inferno come un po’ di relax dalle loro penitenze la’. La gente, preparano qualche cibi, il minestrone per il culto fuori casa sua e qualche “ vestiti di carta” vengono bruciati per regalare I morti per la strada, quelli che normalmente non ricevono niente perche’ non hanno pìu parenti nella vita terreste.
Per quanto riguarda la sua leggenda, si tratta di un bodhisattva filiale che si chiama Muc Kieu Lien. Secondo la storia, Muc Kieu Lien fu un Bodhisatva molto bravo con tanta magia. Quando fu morta la sua mamma, uso’ la sua magia per cercarla all’inferno. Visto che quando era stata ancora viva, aveva fatto le cose non buone quindi debba soffrire le penitenze molto dure : rimase affamata molto. Muc Kieu Lien porto’ un po’ di riso per la sua mamma pero’ avendo paura che gli altri spiriti prenderebbe il su riso, copri’ la ciottola con la mano e il riso divento’ il fuoco. Muc Kieu Lien chiese al Budda come da aiutare la sua mamma, Buddha disse: “ Anche se quanto bravo sei, non puoi mai salvare tua madre. Solo quando tutti monaci pregano, ce la faremmo. Il quindicedimo giorno del mese e’ un tempo ideale, puoi chiamare I loro aiuti per pregare”. Muc Kieu Lien lo fece e salvo’ la mamma. Da allora, è nata la festa Vu Lan.
C’e’ un’altra storia della nascita di questa festa e questa versione si tratta dell’incontro di un Diavolo che nella sua bocca c’era sempre il fuoco e A Nan Da. Una serata, il Diavolo entro’ a casa di A Nan Da e e gli fece sapere che morirebbe in 3 giorni. A Nan Da chiese come potesse superare questo e il Diavolo disse: “ Domani, devi condividere per tutti diavoli cibi e se prega per me, allungerai la tua vita e grazie a questo, anch’io posso incarnare”. A Nan Da racconto’ tutto a Buddha e Buddha gli insegno’ anche una pregheria per la ceremonia. Da allora, in ogni 15esimo giorno di Luglio lunare, si prepara I cibi e prega per gli spiriti, I diavoli che non hanno pìu parenti nella vita terreste.

Le - feste -dei -morti -in -Indocina -1

Vu Lan: La festa dei morti in Vietnam

Inoltre della festa Vu Lan, I Vietnamiti hanno anche una visita fissa annuale alle tombe degli anternati. Si chiama la festa Thanh Minh e si volgera’ in Marzo lunare. In questa giornata, anche le persone che vivono lontano ritornano al paese per visitare la tomba, togliendo le erbe e pulire le tombe.

3.    Boun Haw Khao Padap Din e Haw Khao Salak: Le feste dei defunti in Laos        

In Laos, ci sono 2 feste per I morti: Haw Khao Padap Din che si svolgera’ nel 15esimo giorno di luna calente del nono mese e Haw Khao Salak che si svolgera’ alla meta’ del decimo mese a secondo del calendario di Laos.

Nei giorni di Haw Khao Padap Din, ogni famiglia preparano tanti “ Khao Tom”- un piatto fatto di riso, banana e latte di cocco, avvolto con la foglia di banana e poi viene messo a vapore per cuocere. Questi cibi sono riservati per il “ Tak Bak”- famosa Questua dei monaci di Laos, regalati ai parenti, amici e vicini di casa.
Presto della mattina, circa le 4 o 5, la gente mette il “ Khao Tom” insieme con le altre cose: la goma da masticare, betel, sigarette in parchetti di foglia di banana o di loto , poi li lasciano per terra nei temple, stupa, pagoda. Prima di andare ai temple, li lasciano sempre anche fuori di casa propria, le scale, la casa degli spiriti, il magazzino del riso, e sul cancello. “ Khao Tom”  sono sempre messi per terra perche’ i Laotiani credono che sarebbe pìu facile per gli spiriti da prenderli. Dopo il Tak Bak, la gente vanno alla pagoda per ascoltare i monaci che leggono documenti del Buddhismo in Pali.

Le - feste -dei -morti -in -Indocina - 2

Boun Haw Khao Padap Din e Haw Khao Salak: Le feste dei defunti in Laos

Nella giornata di Haw Khao Salak, invece si prega per I parenti defunti con l’aiuto dei monaci. Dopo Tak Bak, la gente vanno alla pagoda che I parchetti pieni dei oggetti quotidiani: sapone, sigarette, carta d’ingenica,… con il nome dei membri morti della famiglia. Il Monaco poi li chiamera’e li dara’ tutti attraverso la preghiera. Poi ci sara’ una processione di candele attorno la “ Sim”.
Alcune famiglie preparano anche I vassoii di cibi per I defunti. Questo si chiama Pha Khao Thip.

AUTORE: EMMA

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *