DestinazioniVietnam

La palafitta di Ho Chi Minh: la storia di un carattere semplice

La maggior parte delle persone che arrivano alla città capitale di Hanoi, specialmente i vietnamiti visitano la residenza di Ho Chi Minh – il grand leader del popolo vietnamita con la ricchezza di storia nel complesso di palazzo presidenziale, che si trova vicino al mausoleo di Ho Chi Minh e la piazza di Ba Dinh.

Il Zio Ho a casa pafitta
Il Zio Ho a casa palafitta

Sulle strade di ghiaia con gli alberi di mango ai due lati, venite a una palafitta di legno piccola in cui lo Zio Ho ha vissuto e ha lavorato in 15 anni (dal 12/1954 al 9/1969). La palafitta è un simbolo della modestia e la dedicazione per il paese e il popolo. La casa è circondata dal siepe di ibisco, di fronte ci sono un laghetto trasparente con pesci e un giardino molto bello. Tutta la zona possiede pieno il vento, il sole e i fiori molto belli, freschi e profumati nei giardini vicini. Rappresentando una casa situata tra i palazzi grandi e moderni ad Hanoi, la palafitta di Ho Chi Minh ottiene un’atmosfera totalmente diversa dagli altri posto: Molto pura e tranquilla.

Nonostante non si possa entrare dentro, si possono osservare da fuori grazie ad un veloce percorso. Sono visibili sia la stanza da letto che il luogo dove lo Zio accoglieva gli ospiti politici che lo studio, oltre la rappresentanza delle auto d’epoca. Sorprendete la semplicità degli arredamenti.
Le persone che ci arrivano, esprimono il proprio rispetto per la virtù e le idee grandi di sia l’eroe della liberazione popolare sia celebrità culturale del mondo. Potendo capire anche qualche parte della vita e la determinazione del Padre della patria che ha vinto i desideri della vita reale e puntato sempre sull’obiettivo superiore: l’indipendenza del paese, la felicità del popolo.

Il posto lavorativo del Zio Ho.
Il posto lavorativo del Zio Ho.

La storia: lo Zio guida i soldati da costruirGli un alloggio semplice

Nei primi tempi della resistenza, i soldati comunisti vietnamiti dovevano restare a casa degli abitanti nelle montagne. Però dopo un periodo, i soldati hanno costruito da sé le proprie case nelle foreste per la riservatezza e la convenienza. Lo Zio gli ha dato le caratteristiche necessarie della sua che sembra fossero una poesia, perciò i soldati hanno ricordato dopo tante volte da sentire:

Su si vede la montagna
Giù si vede il fiume
Sulla terra coltiviamo
Sulla costa ci divertiamo
È conveniente da arrivare ai ministri
È favorevole da venire al centrale
La casa ariosa, asciutta con il tetto
Vicina ai popoli, lontana dalla via

La parte esterna della casa palafitta.
La parte esterna della casa palafitta.

Dopo aver trovato il posto favorevole, lo Zio Ho ha indicato i soldati la modalità da costruire la sua palafitta, ottenuto la sensibilità di proteggere l’ambiente fornendo i propri requisiti speciali: la palafitta è sempre pulita e in armonia con l’ambiente, non troncare gli alberi al posto da costruire la casa e le baracche si appoggiano sugli alberi e. La larghezza della casa basta da mettere una stuoia. Lo Zio si sedeva di lavorare in centro e poteva prendere la cancelleria e le robe d’intorno o attaccate sulle pareti.
Un’altra volta, i partigiani hanno costruito una casa molto bella e conveniente nel mercato di Don appartenente alla provincia di Bac Kan, una città nordest montagnosa. Quando lo Zio ci è arrivato, sorrideva dicendo: “La casa è molto meravigliosa, però vi lascio a abitare, mi fate una palafitta” – Poi ha aggiunto – “Io vivo da solo, non dovete fare una casa grande, che costa molto”.
Anche dopo essere tornato ad Hanoi, la casa che viveva lo Zio nel palazzo presidenziale è simile come quella costruita nelle zone di guerra: la palafitta, il larghetto con pesci e il giardino creavano uno spazio molto calmo e arioso per lo Zio da lavorare.

 

Autore: Minh Thu

Tags
Dimostrare più

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button
Close