Siamo ItaHanesi

Che bella cosa na jurnata ‘e sole,
N’aria serena doppo na tempesta!
Pe’ ll’aria fresca pare gia’ na festa…
Che bella cosa na jurnata ‘e sole.

Si tratta della prima canzone italiana che ho ascoltato. E si tratta anche del motivo per cui sono avvicinata all’italiano. Come un destino, dalla prima volta che l’ho sentita, il mio cuore è stato catturato. Da questo motivo accidentale ho deciso di studiare italiano, quasi per caso. In Vietnam l’italiano è ancora una lingua poco diffusa e strana, non avrei mai pensato di rimanere vicino a questa lingua per un periodo così lungo. Tuttavia, dopo 4 anni di studi sotto nelle aule del dipartimento di italianistica all’università di Hanoi, il mio interesse per la cultura e le persone italiane è diventato sempre più forte.
In confronto agli altri dipartimenti dell’università, quello d’italianistica è piuttosto nuovo. Fondato nel 2002 presso l’Università di Hanoi, Itahanu è pioniere nell’insegnamento della lingua e cultura italiana in Vietnam. Come dicono le parole del presidente Sergio Mattarella in visita ad Hanoi l’anno scorso: “ La cultura è il miglior biglietto da visita di un Paese, è patrimonio da preservare e coltivare accuratamente, come altrettanto lo è la lingua, “strumento insostituibile” – Un avvicinamento ideale che non teme le distanze geografiche, che alimenta la sete di conoscenza e i rapporti tra i Paesi”, attraverso l’italiano, possiamo conoscere molto di più sul paese, sulla cultura e sulla gente d’Italia. Durante il corso all’università infatti, non solo impariamo sui libri ma facciamo anche molte attività curricoli o partecipiamo a varie iniziative culturali come il club degli italofoni “La chiacchiera”, il Club degli Amanti del Libro, il Club dei Simpatizzanti del Cinema Italiano,….. ogni club ha uno stile diverso. Non importa chi sei, se ti piace parlare, filmare, scrivere o semplicemente leggere libri e volere condividere il tuo preferito, puoi trovare un club adatto a te.

siamo - itahanesi

Interessante riunione del club “La chiacchiera”

siamo - itahanesi - 1

Una realizzazione del “Cineforum”

A parte le attività all’università, gli itahanesi sono anche raramente assenti alle attività sociali e a quelle di volontariato, come per esempio è accaduto alla distribuzione di porridge di beneficenza in ospedale di Thanh Nhan il 20 agosto o “ L’estate blu” – un movimento volontario annuale che si svolge di solito in estate per aiutare i poveri nelle zone rurali.

 

siamp - itahanesi - 2

Le attività di volontariato hanno portato l’immagine della “camicia blu” più vicino ai Vietnamiti

Anche le prestazioni atletico sportive degli itahanesi sono lodevoli. Il dipartimento ha partecipato al campionato di tiro alla fune universitario per molti anni. La squadra dell’itahanu ha anche superato molti altri forti avversari per ottenere la vittoria.

siamo - itahanesi - 3

Gli itahanesi partecipano attivamente alle attività sportive

Sembra che la cultura italiana sta diventando più popolare in Vietnam di recente. Ciò è dovuto in gran parte agli sforzi della comunità di chi parla italiano in generale – dei membri di Itahanu in particolare – agli ambasciatori in Vietnam i quali giorno per giorno svolgono il difficile compito di ponte di collegamento tra due Paesi e due culture, lontane ma sempre più vicine.

 

AUTORE: Quynh Anh

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *