Tessute del popolo Hmong Neri

Oltre le attivita’ tradizionali di coltivazione, I H’mong neri, un’etnia che vive soprattuto nella parte settentrionale del Vietnam, hanno anche un mestiere tradizionale che ne sono fieri molto: la tessura di lino.

du-lich-sa-pa-nguoi-hmong-nguoi-dao-do-ivivu1-200x300

Una volta arrivate nei villaggi dei Hmong neri, potete vivere un’atmosfera che vi rende uscire dalla vita quotidiana: donne in gonne colorate, ricamate bene con I dettagli etnici particolari, bambini con I capelli colorati, gli uomini vestiti con gli abiti molto semplici. Per la gente di H’mong, il filo di lino è considerato come un un filo sacro che porta gli spiriti dei morti agli antenati all’infinito e aiuta gli antenati a rincarnare nella vita dei viventi.

 

Ogni anno, verso Febbraio- Marzo nel calendario lunare, I H’mong neri coltivano gli alberi di lino in montagna.Dopo proprio 3 mesi, ci sara’ una grande raccolta degli alberi di lino dell’altezza di 2 metri, la corteccia viene spogliata in piccoli fili . Dopo di che i fili sono collegati con un modo secreto, infatti noi non riusciamo a vedere i nodi fra i fili.

tessute-del-popolo-hmong-neri

I Hmong neri lavorano con i fili di lino usando un telaio molto semplice e non possiamo credere che i vestiti che abbiamo visti li’ sono fatti con questa technica. Dopo aver filato, si comincia a tingere le tessute con il cenere d’indigo. Per l’abito delle donne, hanno anche una fase in piu’ prima di questo: le donne usano cera vergine d’api per disegnare le decorazioni per le gonne e poi le tingono.

La fase di ricamare le tessute puo’ mettere alcuni mesi. Non è tanto difficile possiamo vedere l’immagine delle donne che portano con loro sulle spalle le tessute ricamanti e approfittano ogni minuto libero per fare questo lavoro.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *