Viaggio ad Ha Giang con carissimi clienti

Ciao  a tutti,

Ad aprile, ho avuto un’opportunità di scoprire la zona montuosa nord-orientale di Ha Giang. È stato veramente  un viaggio stupendo ed indimenticabile alla scoperta dei paesaggi pìu selvaggi al Nord del Vietnam. Ad Ha Giang, si ammira non soltanto la bellezza meravigliosa della natura con le montagne altissime ma si è sorpreso anche dalla vita semplice ma molto colorato delle persone indigene. In questo articolo, vorrei scrivere i miei pensieri e alcune esperienze del viaggio ad Ha Giang per aiutare coloro hanno un piano da visitare qui.

Viaggio ad Ha Giang con carissimi clientiAbbiamo iniziato il viaggio ad Ha Giang. Si tratta di una provincia nella regione nord-est del Vietnam dove abitano maggiormente tante minoranze etniche, è ben notata con le colline calcaree, le montagne altissime e è coperto dalla vegetazione fitta.

Abbiamo 4 persone, tranne la guida turistica e l’autista, ma facciamo un pullman da 14 posti. Questo pullman sembrava essere troppo grande per noi (abbiamo solo 6 membri) ma è stata la scelta eccellente che avevamo con noi almeno un bagaglio a persona e due valigie piene di vestiti, giocattoli, penne e quaderni da regalare agli abitanti e i bambini lì. Ci sono anche delle persone, sopratutto i giovani vietnamiti che ci vanno con i motorini. Però le strade non sono di buona qualità dunque è sempre consigliabile di avere un’autista professionale con tante esperienze per condurvi durante il viaggio e potete spendere tutto il tempo per godervi la natura e rilassarvi con l’aria fresca.  A dire la verità, il traffico vietnamita è  abbastanza complicato nel senso che le persone non rispettano quasì nessuna regola. Insomma, sarebbe troppo pericoloso per gli stranieri ed anche per i vietnamiti con poche esperienze sul guidare nelle montagne viaggiare da soli senza un’autista e una guida turistica (in Vietnam non tanti autisti possono parlare inglese o le altre lingue straniere).

Viaggio ad Ha Giang con carissimi clientiI miei compagni di viaggio sono stati due carissimi clienti, anzi, due amici italiani molto simpatici che hanno questo viaggio per regalare dei piccoli regalini alle persone povere e ai bambini, insieme alla mia collega lavorando presso Asiatica come una consulente di viaggio da anni.

 l’altopiano calcareo di Dong Van, la porta divina di Quan Ba, i monti Gemelli, il Palazzo di Re H’Mong Vuong Chi Sinh nel primo giorno ed il mercato multietnico di Dong Van, la cittadina di Meo Vac, la valle di Meo Vac, il Passo di Ma Pi Leng il prossimo giorno. Inoltre, durante il viaggio, ci siamo fermati in alcune tappe per scattare le foto e dare i regali agli abitanti. Tanti di loro non parlano molto bene il vietnamita dato che ogni etnia ha la propria lingua parlata (come i dialetti in Italia) perciò è stata un’esperienza veramente eccezionale per me.

Viaggio ad Ha Giang con carissimi clienti

Passo di Ma Pi Leng

Le montagne ad Ha Giang sono molto particolari con il colore di nero oppure di grigio con pochi alberi, sono vicine ed insieme formano un tipo di barriera di pietra bloccando le entrate fuori e creando un territorio isolato dentro quella barriera. Magari grazie al questo tipo di terreno, Ha Giang riesce a conservare ancora tante caratteristiche tipiche ed uniche delle minoranze etniche. L’altopiano di Dong Van che è stato rinconosciuto da UNESCO nell’ottobre 2010 come un “Parco Geologico Globale’  è un esempio tipico per questa panorama.

Un’altra tappa molto interessante da non perdere per scoprire un pò la cultura dell gente lì è il palazzo del Re H’Mong Vuong Chi Sinh costruito il 1919 con circa di 6,577,967.7 dollari. Vuong Chi Sinh è stato nominato come il Re degli H’Mong delle Quattro province di Quan Ba, Yen Minh, Meo Vac e Dong Van in passato. Si tratta di una struttura perfetta ed ogni angolo ha il proprio ruolo ed ha un significato molto speciale. Visitando il Palazzo scopriamo non soltanto l’architettura nascondono la storia misteriosa di una famiglia ricchissima grazie al monopolio sul commercio dell’oppio in quell momentoed un re, un leader di genio.

Viaggio ad Ha Giang con carissimi clienti

Palazzo del Re H’Mong Vuong Chi Sinh

Il mercato multietnico di Dong Van non vi deluderà con la propria autenticità. L’unica cosa da notarvi è che si svolge soltanto a finesettimana ed è meglio di visitarlo di mattina. Si tratta di un mercato molto importante e pìu grande nella zona dunque quasi tutte le persone locali ci vanno oltre a fare la spese per tutta la settimana è un’occasione per assaggiare piatti deliziosi e fare l’amicia con gli altri. Come ho detto sopra, la zona è tale ampiosa che si abitano molto lontano dagli altri e per arrivare al mercato, si vorebbe un mezzo giorno o anche di pìu. È proprio per questo il mercato è pìu vivace prima di tardi pomeriggio. Al mercato si vendono verdure, carne, vestiti, attrezzi agricoli, cibi è anche animali come cani, gatti, mucche, galli, ecc.

Viaggio ad Ha Giang con carissimi clienti

Mercato multietnico di Dong Van

Qui scrivo soltanto delle cose pìu speciali a mio parere e ci sono ancora parecchie cose che non riescono mai a esprimere e descrivere con le parole siccome sono troppo affascinanti e eccezionali e li dovete vedere e scoprire da voi stessi. Su, dai, preparate i bagagli e partiamo!!

 

Autore: Hoang Oanh

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *